Il reclutamento come uno dei componenti di un'azienda di successo

Il reclutamento come uno dei componenti di un'azienda di successo

Il processo di assunzione è sicuramente familiare a chiunque abbia mai lavorato in un'azienda o abbia sostenuto un colloquio di lavoro. Un manager con una certa esperienza sa esattamente che tipo di dipendenti sono richiesti e quali competenze personali e professionali devono avere. Ma ogni caso ha le sue eccezioni e le sue regole d'oro che devono essere rispettate. In questo caso le regole si applicano a quei dipendenti che non dovreste mai assumere in nessun caso e a nessuna condizione. La base del successo di qualsiasi azienda è l'assenza di dipendenti che siano membri della famiglia o amici del datore di lavoro.

Di norma, queste persone iniziano a credere di dover essere trattate in modo diverso da tutti gli altri. Questo tipo di atteggiamento in un team di lavoro porta il resto dei partecipanti a ricorrere al conflitto come modo per stabilire la giustizia. In questo caso è molto difficile continuare a trattare la situazione in modo imparziale, soprattutto se si è tentato di calunniare qualcuno della famiglia del datore di lavoro. Inoltre, sarà molto difficile ripristinare un rapporto di fiducia con una persona che non è un estraneo a causa di un litigio avvenuto durante l'orario di lavoro. La categoria successiva di persone che non dovreste mai assumere è anch'essa associata ai parenti, solo che in questo caso si tratta di parenti dei dipendenti.

Capita spesso che un membro del team cerchi di raccomandare qualcuno della sua cerchia per una posizione vacante. Le raccomandazioni relative a questa persona possono coincidere con le sue competenze e conoscenze, ma il datore di lavoro deve capire che è impossibile conoscere tutti i dettagli ed è meglio non prendersi questa responsabilità. Se accade che un datore di lavoro e un lavoratore appena assunto non raggiungano un'intesa, è probabile che si rovinino anche i rapporti sia professionali che personali con la persona da cui provengono le raccomandazioni.

Vale la pena di prestare attenzione anche a coloro che creano solo una parvenza di attività. Una persona di questo tipo può essere individuata già al primo colloquio. È molto improbabile che vengano chiamati se si presentano all'incontro con un po' di ritardo a causa dell'immaturità, mentre una persona adeguata e responsabile delle proprie azioni troverebbe il modo di farlo. Il curriculum di questo tipo di candidato spesso non contiene informazioni specifiche, dice solo cose negative sui suoi precedenti lavori e tutte le sue risposte alle domande non sono esaurienti e sono superficiali. Quando si assume una persona di questo tipo è importante capire che tutto ciò che farà è creare una parvenza di attività e la sua efficienza sarà estremamente bassa.

Esiste anche una categoria di dipendenti cosiddetti dipendenti. Non sanno prendere decisioni autonome e si rivolgono al proprio supervisore in ogni occasione, senza nemmeno considerare il fatto che potrebbe portare via troppo tempo. Hanno bisogno di una guida chiara e non hanno pensiero creativo o iniziativa. Probabilmente non si sentirà parlare male di queste persone dal loro ultimo posto di lavoro, perché è probabile che abbiano sempre svolto i loro compiti. Ma è importante anche il modo in cui lo hanno fatto e in quali condizioni. A una persona che presenta le caratteristiche sopra descritte e che vuole ottenere un posto di lavoro dovrebbero essere poste le seguenti domande: "Quali risultati personali ha ottenuto? E quale livello professionale ha raggiunto?". È molto probabile che una persona del genere inciampi.

Infine, è fondamentale ricordare che non bisogna mai farsi influenzare da emozioni momentanee. Se un potenziale collaboratore è troppo bravo e si ha la sensazione che non si troverà mai nessuno così o viceversa si prova un senso di pietà incontenibile, vale la pena di valutare attentamente se assumerlo subito o meno. In questo caso è importante sviluppare l'intuito professionale che aiuterà a fare la scelta giusta.

Here are some other interesting articles: