9 consigli per mantenere la calma al lavoro

9 consigli per mantenere la calma al lavoro

È il momento di fare tutto il possibile al lavoro, la situazione sfugge al controllo, la firma del contratto va male e il vostro capo vi rimprovera? Quando le cose si mettono male, molti di noi cedono alla sensazione opprimente dell'ansia. Non ci permette di pensare in modo logico e di prendere le decisioni giuste. Come mantenere la calma e non dire o fare qualcosa di cui poi ci si pente? Mantenere la calma in una situazione critica non significa "tollerarla". La semplice tolleranza non vi aiuterà a risolvere un conflitto o a trovare una via d'uscita dalle complicazioni. Al contrario, un giorno lo stress accumulato porterà a un terribile scoppio emotivo dalle conseguenze imprevedibili. È per questo che bisogna imparare a capire le ragioni di ciò che sta accadendo e a tenere sotto controllo le proprie emozioni.

Definire i fattori che disturbano il vostro equilibrio interiore

Per ridurre al minimo la possibilità di situazioni di stress, cercate di capire cosa esattamente vi fa perdere il controllo sulle vostre emozioni. Forse è il rumore dell'ufficio, il carico di lavoro elevato o l'infinito parlare di un collega fastidioso? Se sapete cosa vi disturba, sarà più facile evitarlo.

Non fare di una montagna una montagna di mole

Non importa quanto sia difficile la situazione, cercate di non drammatizzarla. Non esagerate gli aspetti negativi! Non lasciatevi sfuggire il pensiero "mi succede sempre". Al contrario, fate un respiro profondo e dite: "Va tutto bene. Posso affrontarlo". Questo vi aiuterà ad alleviare l'attacco di panico e a guardare il caso da una nuova prospettiva.

Pensare positivo

Naturalmente, è difficile passare alla positività in una situazione di stress. Fate in modo di ricordare almeno una cosa bella che vi è successa oggi. Facendo certi sforzi, farete in modo che ci sia qualcosa di bello anche nel giorno più buio.

Non immaginate cosa potrebbe accadere se

Più si pensa ai possibili risultati, meno tempo si ha per le azioni reali. Le persone di vero successo non si preoccupano dei dubbi: "E se...?" Capiscono che la risposta non li aiuterà a risolvere il problema.

Non chiedere aiuto in fretta e furia

Quando siete disperati, fermatevi e pensateci due volte prima di condividere il vostro problema sui social media. Considerate e analizzate prima la situazione da soli. Anche se non trovate subito una via d'uscita, una piccola pausa vi permetterà di raccogliere i pensieri e di calmarvi un po'. Per dimostrare la loro preoccupazione, i vostri amici inizieranno a solidarizzare con voi. Molto spesso questo "aiuto" non fa che peggiorare la situazione.

Cosa vi rassicura e aiuta ad alleviare più velocemente lo stress? Musica classica, luci soffuse di candele, un bagno caldo con schiuma profumata, olio di lavanda o un film preferito? Utilizzate tutto ciò che vi aiuta a ritrovare il vostro equilibrio emotivo. Quando tornate a casa la sera, trovate un paio di minuti per calmare la mente e dedicarvi alle faccende domestiche. Spegnete la luce e trascorrete qualche minuto in silenzio. Sorprendentemente, queste semplici azioni sono molto efficaci. Aiutano a calmare lo stress e a passare più velocemente ad altro.

Prendete una pausa

Invece di ripassare il problema nella vostra testa, fate qualcosa di interessante o divertente. Guardate una commedia o leggete un libro che vi faccia ridere. Quando ci si sente positivi, si ha una sferzata di energia che aiuta a resistere allo stress.

Andare offline

Se siete pronti a rispondere alle chiamate di lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e a controllare le e-mail di lavoro ogni mezz'ora, vi stressate con le vostre stesse mani. Smettete di pensare sempre al lavoro e andate offline. Se temete di perdere una chiamata importante, cominciate con le cose semplici. Ad esempio, spegnete il telefono quando uscite dall'ufficio o lasciatevi "fuori servizio" nelle mattine del fine settimana. Mantenete l'equilibrio tra lavoro e vita privata!

Dormire a sufficienza

Una buona notte di sonno "riavvia" il cervello, proteggendolo dalle preoccupazioni del giorno prima. Per questo motivo si inizia una nuova giornata freschi ed entusiasti. Al contrario, la mancanza di sonno aumenta il livello di cortisone. Se a questo si aggiunge lo stress lavorativo, il burnout emotivo è garantito. Volete essere produttivi? Dormite a sufficienza!